CoViD-19: l’acqua è sicura ma aumentano i consumi

ISS - ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA' 

In questo momento di emergenza possiamo contare su acqua sicura sia per l’approvvigionamento potabile sia per l’igiene personale: lavarsi le mani resta infatti una misura essenziale di prevenzione primaria per il controllo della trasmissione del Sars-CoV-19.

L’impatto della crisi attuale nel settore idrico oggi non riguarda certamente la sicurezza delle acque: il virus non è stato ad oggi mai rilevato nelle acque potabili e i sistemi idrici sono progettati e validati per l’efficacia nel controllo di virus.

Si assiste però a un incremento importante dei consumi, superiori anche del 30-40% rispetto ai valori stagionali attesi, riconducibile a un maggior utilizzo dell’acqua per fini igienici e all’aumentata residenza domestica prolungata della gran parte della popolazione.


RIPRODUZIONE RISERVATA © salute33 - É VIETATA LA COPIA E LA RIPRODUZIONE DEI CONTENUTI IN QUALSIASI FORMA